IMMAGINI DA

    
LA CHIESA DI SAN FRANCESCO DOPO GL'INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA

Passando nei pressi, per fotografare Stromboli, ho incontrato persone che scendevano dal viottolo che dalla Rina porta a S.Francesco e altri che salivano; ho dedotto che fosse possibile far visita alla chiesa e mi sono aggregato a chi saliva; infatti i cancelli erano aperti e sono entrato.
Se un parere posso esprimere su quello che ho visto dico fanciullescamente: "meglio adesso che prima". Per uno che ha vissuto intorno a questi ruderi un tempo non stimabile, dagli anni 50 ad oggi, e che ne conosceva tutte le crepe dei muri, e che ne conosce tutti i riflessi di luce di ogni ora dall'alba al tramonto, emerge la voglia di accontentarsi.  Immagino, e non ho elementi per pensare altro, che quanto previsto sia stato fatto, che i finanziamenti non abbiamo consentito di andare oltre, che quanto vediamo per ora ci deve bastare.
Restano aperti tutti gli interrogativi sulla fruibilità del sito che certamente non potrà avvenire nelle condizioni attuali, sia per la costrizione di sicurezza dell'edificio e sia, soprattutto, per la tortuosità, abbandono e degrado delle vie d'accesso.
Credo, e spero, che le istituzioni competenti abbiano in progetto fasi di completamento del restauro della chiesa e di assestamento della viabilità. Lasciare le cose come sono ora servirebbe solo a garantire decenni di oscura stabilità che nulla porterebbe alla causa artistica, culturale e turistica di Amantea.
Antonio Cima

www.borgochianura.it paesaggi ed eventi sociali.di Amantea: foto , filmati , tradizioni , canti e varie immagini.
Paesaggi: panorami , scorci , monumenti , mare , spiagge , scogli , chiese , grotta , castello , tramonti , notturni.
Eventi: Natale (novena), Pasqua ( varette ), Carnevale (sfilata carri), fiera , processioni religiose , manifestazioni sociali.

Cultura: Antiche e nuove poesie dialettali , proverbi , aforismi , metafore , dicerie , cucina , vecchi mestieri , vecchi giochi.
Canti più noti: del Natale la "Ninna"; di Pasqua "Stabat Mater", "Miserere", "Popolo mmi deo".