1° MAGGIO 2010 A ROSARNO (RC)

   

Una manifestazione come il 1° Maggio non richiede alcun commento: basta solo guardare le foto.
Però un piccolo commento devo proprio farlo, e cioè: "quasi totalmente assenti i "big" del centrosinistra calabrese"; vada per quelli provenienti dal centro, dei quali il 1° Maggio -in fondo- non fa parte specifica della loro tradizione, ma quelli provenienti da sinistra che fine hanno fatto?
Altra sottolineatura è la non presenza di esponenti politici del "circo equestre" nazionale. Avendo connotato il significato di questo Primo Maggio anche di valenza territoriale, si deve dedurre che della Calabria non gliene frega un cazzo a nessuno, tanto... i voti... chi doveva prenderli li ha già presi e chi doveva perderli li ha già colpevolmente perduti.
L'assenza che più colpisce è quella delle rappresentanze sindacali delle altre regioni; mi pare di aver visto solo uno striscione Messina, uno Toscana e poc'altro. Riflettiamo su tutto ciò e troviamo una ragione.
Antonio Cima

la gente
gli striscioni
personaggi
  breve filmato di tre minuti