AMANTEA - CONVEGNO FIDAP "IL MARE ULTIMO EDEN" 17-06-2010

   

Giovedi 17 giugno nella sala convegni dell’Hotel Palace Mediterraneo, si è svolto  il convegno dal titolo: “MARE:ULTIMO EDEN” -Passione , Cultura Rispetto- organizzato dalla F.I.D.A.P.A.  sez. di Amantea.
All’incontro, moderato dalla Presidente  D.ssa Anna Lorelli erano presenti per porgere un saluto l’Assessore all’Ambiente del Comune di Amantea  dr. Pasquale Ruggiero ed il Consigliere Provinciale Dr. Giovanni Battista Morelli. Sono intervenuti il S. Procuratore Generale della Repubblica di Catanzaro Dr. Cons. Eugenio Facciolla; Il Biologo Marino e Funzionario ARPACAL Dr. Emilio Cellini e L’Avv. Antonio Iaconetti,Coordinatore regionale di “Fare Ambiente”.
Ha concluso i  lavori la Responsabile Nazionale  F.I.D.A.P.A. della Commissione Ambiente e Turismo, Caterina Mazzella.
Erano altresì presenti  la Responsabile del Collegio delle Garanti avv. Angiola  Infantino , la Componente Distrettuale  della Commissione Carta dei Diritti della Bambina Giusy Porchia Marano e la Presidente della Sez. FIDAPA di Lamezia Terme Cettina Strangis Vespier.
 Una platea attenta ha seguito, dall’inizio alla fine, tutti gli interventi dei relatori con viva partecipazione ed evidente interesse e  la Sala gremita,  è stata la riprova del successo  sempre crescente dell’attività culturale e di informazione  generosamente offerta  dalla locale sez. F.I.D..A.P.A.
 “Mentirei se dicessi di essere sorpresa , in realtà mi aspettavo un uditorio di tale portata ..non tanto per noi ma per i nostri illustri ospiti. Non è stato facile riunire in una sola volta tante personalità eccellenti  e, per tale ragione,voglio ringraziare tutti coloro i quali hanno  contribuito alla realizzazione  del convegno”,  ha dichiarato la Presidente Anna Lorelli.
Obbiettivo dell’incontro è stato unicamente quello di individuare  quei comportamenti fondati sulla “cultura ed il rispetto del mare “  comportamenti di civiltà che devono essere connaturati all’agire quotidiano di tutti e  di ciascuno.
Tale  messaggio ,chiaro e semplice ,è stato rivolto , in primis, a tutti coloro che , a vario titolo, hanno responsabilità politiche, amministrative , tecniche ed economiche rispetto alla salute del nostro mare, ma  anche a chiunque sia appassionato  alla  tutela di quella  che è la più grande risorsa ambientale  del territorio calabrese.
La Presidente  nel salutare i presenti ha così concluso  “ il rispetto per il mare non deve tradursi semplicemente in uno slogan da sbandierare nei cortei degli ambientalisti   , ma in una azione  chiara sinergica di intenti e di risorse capace di offrire una prospettiva di eccellenza  duratura al nostro mare…”