21-08-2010 Miss Calabria a Fiumefreddo Bruzio (CS)    

   

Amici di Fiumefreddo mi hanno manifestato il desiderio di vedere su Borgochianura le foto della serata, e vado. In auto mi è stato riferito che in gara c'è una ragazza di Amantea, Fiorella Stoia. La notizia suscita in me interesse e, senza nulla sapere di lei ne mai averla vista, comincio a fare il tifo per la concittadina. Rifletto, però, che essendo stata cosentina la miss nel 2009 sarà difficile che si ripeta. Dico a chi è con me in auto che, per ragionamento statistico, potrebbe essere reggina, visto che è un periodo favorevole alla provincia sullo stretto. Arrivo, grande folla, passo facilmente grazie al pass avuto dall'organizzazione e mi procuro uno spazio sotto il palco.
In attesa che inizi il concorso mi muovo tra la folla. Arriva la conduttrice sul palco, comincia la serata. Chiedo chi è la ragazza di Amantea e mi indicano la numero 1: figura elegante e bellissima, si può sperare.
La serata va avanti tra sfilate, balli, musiche. La commissione, composta da quattro persone tra cui Maria Perrusi, attenta quanto basta e ancor più divertita.
Dalla disposizione delle ragazze sul palco in tre file quelle che reputo più belle sono quelle davanti, della prima fila, dal n. 1 al n. 12, e, vista la notevole bellezza stratificata su tutte, propendo per la goliardia statistica e con iterazione dicotomica (scusate i termini della deformazione professionale informatica) provo ad esternare che potrebbe vincere una tra la n. 5 e la n. 8 (le partecipanti sono 38).
Mai in vita mia le ho azzeccate come in questo caso: vince una reggina con il n.7, Denise Barbuto. La nuova miss è uno splendore di ragazza. Come lei altre due-tre concorrenti avrebbero potuto vincere (tra queste certamente l'amanteana Fiorella Stoia).
La nuova miss andrà a Salsomaggiore a difendere i colori della bellezza di Calabria. Ci auguriamo che si ripeta l'esito del 2009, statistiche permettendo.
Nella cittadina emiliana andranno anche le ragazze dal n.1 al n.10, dice la conduttrice (quindi anche Fiorella Stoia), in quanto vincitrici di selezioni specifiche, e parteciperanno ad ulteriori selezioni della kermesse nazionale.  
Se avesse vinto Fiorella ne avrebbe avuto tutti i meriti e le condizioni; considerando le qualità della ragazza penso non le mancheranno altre opportunità e per il futuro Fiorella può legittimamente sperare. 
Antonio Cima

la manifestazione Dietro le quinte
Foto singole l'amanteana Fiorella Stoia