Gianmarco Cima un talento artistico sostenuto da passione e impegno

   

Gianmarco è un ragazzo di 14 anni al 2° anno di liceo scientifico. E’ un giovanottino per bene che, considerando i tempi strani che corrono, ha anche questo merito.
Fin da piccolo ha avuto la passione d’imbrattare con grazia album e qualsiasi superficie bianca scrivibile. Cominciò con i personaggi dei fumetti, poi passò a chiese castelli e presepi, quindi a figure mitiche. Ha avuto anche la passione della foto che per qualche anno ha praticato insieme al disegno. Piccolo cultore di storia e geografia ha acquisito le necessarie conoscenze della storia di Amantea.
Più volte ha fatto da giovane guida a gruppetti di turisti per il centro storico.
Da un paio d’anni si è indirizzato a scene di battaglie, eserciti, castelli assediati, trasferimenti di truppe, armature, sistemi di difesa, strategie militari.
Attualmente sta realizzando una raccolta di disegni sulle strategie militari dell’impero romano: una vastissima riproduzione, creazione e rielaborazione di tavole relative a schieramenti in battaglia.
Colpiscono nei disegni di Gianmarco: la pulizia del tratto, la plasticità dei soggetti raffigurati, la proporzione degli elementi, la profondità delle prospettive, l’inverosimile pazienza.
Tutto ciò per dote naturale, per acquisizione spontanea, senza alcuna guida ne manuali. C’è tempo per migliorare e imparare le tecniche appropriate; intanto fa ben sperare la passione di un ragazzo di 14 anni che, a qualunque ora rientri, non va a letto se prima non ha dedicato l’ultima ora della giornata al nero su bianco.
Antonio Cima  

agosto 2006 Gianmarco con alcuni turisti
guidati nel centro storico
La maestra Maria Pia saluta Gianmarco