Comunicato stampa di Vincenzo Lazzaroli - sulla  proposta di legge sull’Ambiente

   

In occasione della festa nazionale di Fare Ambiente di Mercoledì 30 giugno, svoltasi a Roma nella sala delle Colonne di Palazzo Marini, della Camera dei Deputati, ha visto la partecipazione di Vincenzo Lazzaroli del PDL Calabrese, dove è stata presentata la proposta di legge elaborata dal coordinatore regionale della Calabria di Fare Ambiente Antonio Iaconetti. Tale proposta e’ approdata in Parlamento dal deputato del PDL Alfonso Papa, membro della commissione giustizia.
Il tema riguarda la modifica dell’articolo 51 del codice di procedura penale, in materia di competenza dell’esercizio delle funzioni di pubblico ministero nelle indagini e nei procedimenti per i reati in materia ambientale
L'obiettivo è quello di ampliare i poteri della DDA che potrà occuparsi così anche dei reati ambientali. Durante la presentazione, Vincenzo Lazzaroli e’ intervenuto per portare all’attenzione il problema ambientale del Fiume Oliva, chiedendo con decisione che ci sia faccia al piu’ presto chiarezza sui risultati delle analisi e su eventuali responsabilita’. All’incontro vi e’ stata, inoltre, la partecipazione del sottosegretario Daniela Santanche’ e del Ministro della Gioventù Giorgia Meloni, con quest’ultima Vincenzo Lazzaroli ha avuto un colloquio cordiale a cui e’ seguita una richiesta, verso la stessa, nell’esercizio delle sue funzioni per una maggiore attenzione alle problematiche giovanili, soprattutto per  quelle  fasce piu’ deboli, del territorio Amanteano e costiero. Vincenzo Lazzaroli ha avuto rassicurazioni dagli esponenti del governo presenti alla presentazione,  che verso il territorio Amanteano c’e’ e ci  sara’ una forte attenzione per tutte le problematiche che si stanno verificando in questo periodo. Vincenzo Lazzaroli, ringrazia il coordinatore di Fare Ambiente Calabria Antonio Iaconetti e il Coordinatore Nazionale dei giovani Aurelio Longo, per avermi fortemente voluto alla presentazione di Roma.
 
Vincenzo Lazza
roli
PDL Calabria.