SPI CGIL- COSENZA Comunicato stampa

   

Una firma per l'energia pulita. Banchetti aperti

alle Feste di “LiberEtà”, mensile dello Spi Cgil

Parte da Amantea la campagna nazionale per la diffusione della proposta di legge di iniziativa popolare "Sviluppo dell´efficienza energetica e delle fonti rinnovabili per la salvaguardia del clima" promossa dal Comitato SÌ alle energie rinnovabili, NO al Nucleare, depositata in Cassazione il 7 giugno scorso.

La raccolta di firme inizia a livello nazionale ad Amantea nell´ambito della Prima Festa di LiberEtà del Tirreno-cosentino, organizzata da SPI-CGIL con la collaborazione dell´AUSER-Circolo di Amantea, che si svolgerà sul lungomare di Amantea sabato 7 agosto 2010 a partire dalle ore 17:00.

Una firma per dire Sì all’energia che non inquina e che costa meno del nucleare.
Mentre sulle centrali nucleari il governo ha ingranato la quarta, i cittadini avviano la raccolta di firme per presentare al Parlamento un proposta di legge di iniziativa popolare a sostegno delle energie rinnovabili. La campagna di sottoscrizione, cui aderiscono la Cgil, lo Spi Cgil, Sindacati di categoria e Associazioni ambientaliste, è promossa dal Comitato “Sì alle energie rinnovabili, No al nucleare”.

Un’iniziativa che arriva proprio quando il New York Times pubblica la notizia dello “storico sorpasso” tra i costi del solare e quelli del nucleare. A certificarlo uno studio del professor John Blackburn secondo il quale l’energia prodotta dal sole non solo non inquina, ma costa anche meno. Negli ultimi otto anni, infatti, il costo del singolo reattore atomico è cresciuto in maniera pesante, passando da 3 a 10 miliardi di dollari. Viceversa, il sistema degli impianti solari si trova sempre più a buon mercato e con costi in diminuzione rispetto a dieci anni fa.

L’obiettivo del Comitato è raccogliere 80 mila firme da qui a novembre. Per raggiungerlo al più presto, il Sindacato dei pensionati Cgil utilizzerà le Feste di LiberEtà per organizzare, ovunque sia possibile, i banchetti per la raccolta delle firme.

Segretario Generale SPI-CGIL Cosenza
(Giannino Dodaro)