SPI - CGIL COSENZA - FESTA DELLA LIBERETA'  DI AMANTEA DEL 7 AGOSTO 2010

   

 

COMUNICATO STAMPA

Si è conclusa ieri 7 agosto sul lungomare di Amantea la prima festa di “LiberEtà” del Tirreno Cosentino organizzata da SPI e Cgil Cosenza con la collaborazione dell'Auser circolo di Amantea e del gruppo di lavoro dello SPI di Amantea.

L'impegno degli organizzatori è stato premiato dal successo della manifestazione.

Le oltre mille sedie messe a disposizione dall'amministrazione comunale non contenevano la folla presente al dibattito politico che, con interesse e attenzione, ha ascoltato pazientemente gli interventi dei relatori sul tema “Ambiente e Stato sociale”.

Prima della relazione affidata al Segretario dello SPI di Amantea Salvatore Amendola, il Presidente del dibattito Giannino Dodaro ha dato la parola per i saluti a Roberto Aloe per l'Auser di Amantea e a Massimiliano Ianni per la Camera del Lavoro di Amantea.

La relazione può essere sintetizzata con le seguenti considerazioni:
-        la conoscenza dello stato di salute dell'ambiente misura il grado di durata della vita e la conservazione della specie degli esseri viventi;
-        la conoscenza della consistenza dello stato sociale misura il grado di civiltà di una comunità.

Su questi concetti si è sviluppata la discussione su ambiente e stato sociale che ha visto gli interventi dei Sindaci di San Lucido Antonio Staffa, di Aiello Franco Iacucci, di Amantea Franco Tonnara nonché quello di Rosalba Minniti della Segreteria Regionale dello SPI e dell'On. Mario Pirillo.

Il Segretario Provinciale della Cgil Giovanni Donato concludeva il dibattito riuscendo  ad ottenere l'adesione delle autorità presenti alla prossima iniziativa che si terrà ad Amantea il 24 ottobre prossimo, sempre sul tema dell'ambiente, dopo la divulgazione dei dati tecnici sulla valle del fiume Oliva che la commissione di ricerca  renderà noti nel mese di settembre.

Infine segnaliamo il privilegio che il Comitato Promotore Nazionale ha voluto assegnare al gruppo sindacale di  Amantea per l'apertura della raccolta delle firme per una legge di iniziativa popolare a favore dello sviluppo dell'efficienza energetica delle fonti rinnovabili per la salvaguardia del clima.

La raccolta firme continuerà nelle varie piazze della città.

La manifestazione iniziata nel primo pomeriggio con eventi sportivi e divulgazione di materiale informativo sull'attività dello SPI, della Cgil e dell'Auser, si è conclusa a tarda notte con l'esibizione del gruppo musicale Sabatum Quartet.

Gli organizzatori ringraziano tutti coloro che hanno contribuito all'ottima riuscita dell'evento e danno appuntamento alla festa del prossimo anno.

Giannino Dodaro

Segr. Prov. SPI