Caccia - Contestazione di delegati ATC CS3 nei confronti dei Vertici Territoriali
ritengono tardivo
il ripopolamento di capi di selvaggina di fagiani e lepri;

   

 

Amantea (CS), lì 9.8.2010 

Egr. Sig. Presidente                              
Amministrazione Provinciale di Cosenza
Piazza XV Marzo, 1
87100 COSENZA

Egr. Sig. Sindaco
Comune di Amantea

Egr. Sig. Sindaco
Comune di Serra D’Aiello

Egr. Sig. Sindaco
Comune di San Pietro in Amantea

Egr. Sig. Sindaco
Comune di Longobardi

Egr. Sig. Sindaco
Comune di Cleto

Oggetto: Vostro intervento urgente affinchè non venga compiuto l’ultimo scempio  dell’ATC CS 3 (Ambito Territoriale di Caccia )

Noi sottoscritti

            Filice Angelo delegato comune di Amantea atc cs3 
Socievole Giancarlo delegato comune di Amantea atc cs3
Sicoli Gaetano delegato comune di Serra D’Aiello atc cs3
Sicoli Domenico delegato comune di San Pietro in Amantea atc cs3
Bruno Pasquale delegato comune di Longobardi atc cs3
Lepore Fortunato delegato comune di Cleto atc cs3

facendo seguito alla nostra missiva contenente la richiesta di commissariamento dell’A.T.C. CS 3 del 12.7.2010, ed in riscontro alla nota del  23.07.2010, prot. n° 73287, a firma del Dirigente del Settore Affari Legali , avv. Gaetano Pignanelli (liquidata con molta superficialità), comunichiamo e richiediamo con urgenza quanto in oggetto, informandoVi che:

            Come da pubblicazione sul sito di predetto ATC viene comunicato che a giorni verranno immessi a scopo di “ripopolamento” capi di selvaggina di fagiani e lepri;

            Tale immissione di selvaggina non può definirsi di “ripopolamento” in quanto effettuata tardivamente ed in modo pregiudizievole per il patrimonio faunistico, v. art. 2, c. 1, lett. g), dello Statuto Tipo che riporta queste testuali parole “I comitati di Gestione devono valutare attentamente anche i tempi e le modalità di immissione dei selvatici, …… “;

            Questi eventi  rendono nulla,  inefficace e dannosa l’attività dell’ATC., ed autorizzano il Presidente, a mente dell’art. 8, c. 1, dello  Statuto Tipo, ad erogare sanzioni disciplinari nei confronti dei componenti dell’ATC ;

            Questa immissione rafforza quanto richiesto in data 12.7.2010,   non permettendoci di capire con quale criteri vengono assunte queste decisioni, evidenziando che per molti mesi durante l’anno non si svolge nessuna attività menzionata nell’art. 2 dello statuto tipo e nell’art. 2, c.6  del Regolamento degli ATC,  mentre il tutto viene concentrato nel periodo prossimo all’apertura della stagione venatoria ( o forse del tesseramento per alcune Associazioni Venatorie che compongono il Direttivo dell’ATC ?? ).

Con la presente, pertanto, ci appelliamo alle S.V. in indirizzo, affinchè si intervenga con urgenza e non venga perpetrato un altro scempio da parte dell’ATC CS 3 facendo presente che rappresentiamo nei nostri comuni di competenza in totale circa 350 cacciatori e in caso di negativo riscontro in merito, saremo costretti ad adire alle vie legali per tutelare i nostri diritti.

In attesa, porgiamo cordiali saluti.

Filice Angelo via svizzera,4 87032 Amantea ………………………………………….
Socievole Giancarlo via  grassullo,2  87032 Amantea ………………………………
Sicoli Gaetano via timpone,37 87030 Serra D’Aiello ………………………………..
Sicoli Domenico via conocchia,5-a  87030 San Pietro in Amantea …………………..
Bruno Pasquale via serra ulivo,22 87030 Longobardi ……………………………….
Lepore Fortunato via marina di savuto,132 87030 Cleto ………………………….

Si allega alla presente:

            Ns richiesta del 12.7.2010
Risposta del Dirigente Avv. Pignanelli del 23.7.2010.