MARIAROSARIA SURIANO SCRIVE AI GENITORI NEL 35░ ANNIVERSARIO DI MATRIMONIO

   

Cara mamma e caro papÓ,

in occasione del vostro 35░ anniversario di matrimonio ho deciso di parlare un poĺ di voi.

PapÓ hai lavorato tanti anni a Torino facendo molti sacrifici. Ogni venti giorni pur di star un poĺ con noi trascorrevi la notte in treno per arrivare a casa la mattina e ripartire il pomeriggio; in trentĺanni di lavoro hai trascorso tante ricorrenze in servizio, triste senza di noi e noi soli senza te.

Quando riuscivi a stare qualche giorno a casa io e mio fratello eravamo molto felici ma quando ripartivi la tristezza segnava nuovamente i nostri volti. Ora sono cresciuta, caro papÓ, e riesco a comprendere i tuoi sacrifici nello stare lontano dalla tua famiglia.

Mamma hai fatto di tutto per impartire a me e a mio fratello una buona educazione, ci hai insegnato i valori della vita e il rispetto verso gli altri. 

Lavori da tanti anni dove sei amata e rispettata e anche adesso che dovresti riposarti a causa della tua cagionevole salute continui a lavorare senza lamentarti.

Mamma, papÓ, sono fiera di essere vostra figlia, siete dei genitori buoni, sinceri, onesti e lavoratori che non avete mai fatto mancare niente a me e a mio fratello, anche a costo di privarvi voi di qualcosa.

In questĺultimi mesi avete sofferto tanto per la cattiveria di alcune persone che hanno disaggregato la nostra solida famiglia, mandando in frantumi la felicitÓ e la serenitÓ che in questi anni noi quattro avevamo costruito, ma il Signore Ŕ buono e misericordioso e saprÓ aiutarvi a superare anche questo.

Concludo augurandovi di trascorrere altri cento anni insieme e di continuare a volervi bene come sempre.

                                                                                            

Mariarosaria Suriano