U.D.C. di Amantea - COMUNICATO STAMPA DEL 22 MAGGIO 2010

   
 

 “L’Udc di Amantea vuole essere uno stimolo per la giunta Tonnara, l’amministrazione comunale  deve incamminarsi sulla giusta via, coniugando impegno ed oculatezza, soprattutto nella gestione delle risorse pubbliche.

Rivolgiamo all’amministrazione Tonnara un sentito buon lavoro e gli auguriamo di continuare nell’impegno costante e concreto che sta profondendo per rivalutare l’immagine complessiva della città. Amantea non è il centro nevralgico delle attività mafiose descritto nel recente passato, ma non può neanche essere considerata come un luogo scevro da azioni criminali che, se non contrastate ed isolate prontamente, possono causare enorme danno alla nostra Comunità.

In questi mesi che ci separano dal ritorno alle urne e dalla piena partecipazione democratica, invitiamo l’amministrazione comunale a considerare le emergenze del comprensorio, supportando, in primis, le fasce sociali più deboli che hanno senz’altro bisogno del sostegno delle istituzioni. La politica deve tornare a svolgere le proprie funzioni ed i partiti devono indicare la rotta da seguire. Soprattutto ad Amantea, infatti, assistiamo alla nascita continua di associazioni che sembrano cartelli elettorali e servono soltanto a creare consenso, contravvenendo così agli scopi nobili dell’assistenza, della valorizzazione culturale e dell’impegno civile. Questi gruppi o associazioni sono l’espressione diretta di una vecchia logica che ha fortemente condizionato lo sviluppo del comprensorio degli ultimi anni. Devono essere invece valorizzate e premiate quelle associazioni che nel corso degli anni hanno lavorato per il bene della comunità, impegnandosi a fondo nell’organizzazione di attività sociali rilevanti per l’intero territorio. Da questo punto di vista l’UDC di Amantea invita l’assessore al turismo Antonio Carratelli, in vista della prossima stagione estiva, ad individuare e promuovere quelle iniziative che nascono dalla città e servono alla città, per rilanciarla dal punto di vista turistico e per restituire quella vitalità culturale offuscata dalla gestione commissariale.

Da oggi in poi il merito deve diventare un elemento distintivo e classificatorio nelle scelte dell’ente municipale, concentrando le risorse disponibili verso progetti validi ed utili all’intera comunità.”

                                                                        Unione di Centro – Sezione di Amantea

                                                                                Il Segretario GIOVANNI ALOE