NOTIZIA DA AMANTEA

    

Lettera aperta alla Commissione Straordinaria presso il Comune di Amantea

A proposito delle manifestazioni dell’estate amanteana, poiché da più parti sentiamo ringraziamenti e lodi che riteniamo inappropriate e abbastanza fuori luogo, ci sentiamo quasi in “dovere” rendere pubblici alcuni aspetti – di cose che ci riguardano - che hanno portato all’attuale programmazione estiva.

La Commissione Straordinaria, molto opportunamente, aveva invitato alcune associazioni (non tutte, evidentemente solo quelle presenti negli elenchi “incompleti” del Comune) a presentare proposte di organizzazione di manifestazioni per l’imminente stagione estiva.

Fra i tanti suggerimenti e progetti pervenuti ai Commissari, la Polisportiva De Luca e la Pro-Loco congiuntamente avevano riproposto, a distanza di alcuni anni dall’ultima edizione, la “Partita di Scacchi con Figure Viventi fra Contadini e Pescatori”. Anche se nel progetto per la realizzazione della manifestazione era spiegato sinteticamente, evidentemente i Commissari non potevano sapere di cosa aveva rappresentato nel passato la partita di scacchi viventi per il turismo della città di Amantea. Questa manifestazione, la cui prima edizione avvenne nel lontano 1979, era un modo per rappresentare gli aspetti peculiari della cultura contadina e marinara, attività sulle quali la città aveva fondato il proprio modo di essere e di esistere. Per quanto riguarda l’importanza turistica che aveva assunto, basterà ricordare che la manifestazione era approdata sulla stampa e telegiornali nazionali, oltre che essere stato argomento di studiosi di tradizioni popolari.

Senza avere alcuna comunicazione sul mancato accoglimento della nostra proposta e sui motivi dell’esclusione, dalla pubblicazione del programma “Re…state ad Amantea” (??) abbiamo rilevato che la partita di scacchi viventi, così come tante altre manifestazioni che avevano “arricchito” le serate estive di amanteani e villeggianti nel passato lontano e recente (vedi rassegna bandistica, rassegna Jazz, rassegna teatrale, l’aliciata ed altre proposte dell’Associazione Pro Loco, la programmazione concertistica dell’Associazione “A. Longo”, ecc.), non era stata inclusa nel programma estivo.

A programmazione inoltrata, avendo, cioè, constatato insieme ad altri cittadini e villeggianti la pochezza di ciò che offre la città di Amantea nelle sere estive, con manifestazioni anche di dubbio gusto, ed il poco rispetto per la cultura del luogo che, invece, la città sa esprimere attraverso le sue tante associazioni, intendiamo manifestare pubblicamente questa nostra critica al tanto auto-decantato cartellone estivo (ringraziamenti e complimenti a chi ha fornito, dietro compensi, artisti e spettacoli, a chi ha stilato il calendario, a chi gestisce le manifestazioni, ecc.). Lo facciamo, non da semplici cittadini-spettatori, ma ritenendo di avere sufficienti titoli per parlare e per l’amore che manifestiamo verso la nostra città ed i suoi concittadini. Per circa 20 anni, a partire dal 1976, un periodo nel quale non esisteva in nessuna parte - escluso Roma e qualche altra grande città – una programmazione estiva, con scarsi finanziamenti e mezzi fummo fra gli ideatori e realizzatori di una manifestazione, “Sport-Estate”, che offriva momenti di attività sportiva, di spettacolo e di cultura, e che, senza ombra di dubbio, ha contribuito alla formazione dell’immagine di Amantea turistica.

Con lo stesso spirito di quegli anni volevamo offrire, attraverso il nostro lavoro e quello di altri amici che condividono l’amore per la Città, lo spettacolo della “Partita fra Contadini e Pescatori” ma la Commissione Straordinaria non l’ha ritenuta degna di comparire nella programmazione estiva.

Chiediamo, perciò, pubblicamente alla Commissione Straordinaria i motivi dell’esclusione dalla programmazione estiva della manifestazione da noi proposta nonché delle altre manifestazioni di prestigio che negli anni passati hanno reso piacevoli le serate amanteane ai nostri concittadini e ai villeggianti dell’intero comprensorio, nonché di conoscere i criteri utilizzati per la programmazione che, da voci raccolte, comporta, comunque, una spesa di diverse decine di migliaia di euro delle casse comunali.

Amantea, 11 agosto 2009

Roberto De Luca

Salvatore Colla

 

www.borgochianura.it paesaggi ed eventi sociali.di Amantea: foto , filmati , tradizioni , canti e varie immagini.
Paesaggi: panorami , scorci , monumenti , mare , spiagge , scogli , chiese , grotta , castello , tramonti , notturni.
Eventi: Natale (novena), Pasqua ( varette ), Carnevale (sfilata carri), fiera , processioni religiose , manifestazioni sociali.

Cultura: Antiche e nuove poesie dialettali , proverbi , aforismi , metafore , dicerie , cucina , vecchi mestieri , vecchi giochi.
Canti più noti: del Natale la "Ninna"; di Pasqua "Stabat Mater", "Miserere", "Popolo mmi deo".